Evoluzione?

Ogni volta che parlo di qualcosa con mia madre, lei riconduce tutto al “volere di Dio” e quando le faccio notare che non sono d’accordo su una cupa rassegnazione da parte nostra ai voleri di un Dio regista e capriccioso, lei si incazza come una pantera e minaccia di chiamare Don Pino, il parroco che ha fatto un corso di esorcista al CEPU (Centro Esorcisti Parrocchiani Uniti).

Col sorriso sulle labbra vorrei farle notare che l’immagine che ne da la Chiesa è alquanto inverosimile, che non si può credere all’iconografia di un vecchio seduto su una nuvola con la barba bianca ed un triangolo in testa con un occhio al centro, neanche sotto effetto del peyote potrei immaginare un Dio così…poi penso che mia madre non sa nemmeno cosa sia una canna e quindi soprassiedo.

Certo che un pò di quesiti te li poni, ed io, che non mi fido mai di quello che mi propinano già precotto e confezionato, non so davvero che pesci prendere. Ma se discendiamo dalla scimmia (e ci sono parecchie persone che ne sono palese dimostrazione) perchè non siamo rimaste scimmie? Forse perchè su un Facebook delle scimmie si fa difficoltà a riconoscersi? Sai che pacchia stare tutto il giorno nella foresta all’aria pura a fare un cazzo, mangiare banane, trombare e spulciarsi senza curarsi di assicurazioni, bollette, andamento della borsa, vestiti alla moda, automobili e soprattutto senza avere una Tv dove vedere San Remo o la De Filippi?

Ma siamo diventati uomini e ci siamo incamminati verso quella che da millenni è stata definita “evoluzione”…ma a che serve se pensiamo e ci comportiamo ancora come le scimmie, anzi peggio?

27 comments

  1. Credevo che il CEPU fosse il posto per ritardati mentali che devono recuperare dei crediti scolastici. Però evidentyemente ce ne sono due.
    L’evoluzione della specie? Potrebbe anche essere l’involuzione della specie viste le scimmie in giro.

    Liked by 1 persona

  2. Mi piace come riesci ad unire una sana risata a riflessioni serissime.
    Comunque penso che la nostra specie sia destinata ad estinguersi. Non penso sia un pensiero negativo: ho fiducia estrema nella vita e nella natura e credo che porteranno avanti comunque un mondo bellissimo, al di là di noi.
    Buona domenica!

    Liked by 2 people

    1. Grazie Isabella! Forse come specie hai ragione tu…in fondo anche i dinosauri hanno regnato su questo pianeta per milioni di anni poi sono stati spazzati via…e certo non è il corpo che mi interessa, ma l’anima non ha confini e magari potrà rinascere in qualche altro angolo meraviglioso dell’Universo… 😉

      Liked by 1 persona

  3. Come scrivevo in un commento a un posto su un argomento del tutto diverso (ma mi pare valga anche qui), l’uomo è capace di cose terribili e di cose meravigliose. Già solo per la musica e le risate, secondo me, varrebbe la pena di appartenere al genere umano. Senza farsi domande (e pagare bollette) la vita sarebbe più semplice, ma certo anche molto meno “intensa”. Dicevo qualche tempo fa che forse mi sono comportata molto bene in una qualche vita precedente, per avere il privilegio di ascoltare una versione di “Down to the River” cantata da Sting e Bruce Springsteen insieme. Basta poco, come vedi 🙂 . Il mondo è sempre stato contraddittorio e il progresso di alcuni ha sempre comportato dei costi molto alti per altri, che a volte sono stati poi riequilibrati, a volte no, o devono ancora esserlo. Quello che ciascuno di noi è, però, dipende dalle scelte che facciamo. e possiamo sempre scegliere di non comportarci come le scimmie (mentre le scimmie non possono) 🙂

    Liked by 1 persona

    1. tutto vero…non voleva essere una visione pessimistica, io non lo sono mai. Sono entusiasta della vita in tutte le sue forme. La vita è uno spettacolo che va vissuto in pieno e sentir cantare Sting ed il Boss insieme vale il prezzo del biglietto in effetti… 🙂 per me il progresso di alcuni dipende dalla maturità dell’anima…un’anima antica sa quali sono le scelte più giuste…una più giovane spesso no… 😉

      Mi piace

      1. Che mi dai, della vecchia? 😀 A parte gli scherzi non so, c’è chi non sa scegliere neanche a ottant’anni e chi a quindici (o anche prima) già ha ben chiaro a quali compromessi non vuole scendere, e se può o non può accettare di vivere a spese degli altri. Forse tu diresti che questo ha un’anima antica, io penso che giorno per giorno dobbiamo comunque sempre rinnovarle le nostre scelte, nel mondo in cui viviamo e di cui dobbiamo fare attenzione a prendere gli aspetti positivi, senza lasciarci dominare o fuorviare da quelli peggiori. So che magari suonano commenti un po’ “seriosi”, ma siccome credo pochissimo a qualunque “età dell’oro”, sono cose che mi stanno molto a cuore 🙂

        Mi piace

      2. ahahahah al massimo ho dato dell’Antica alla tua anima…ma per lei credo sia un complimento…bè si io credo che il nostro ruolo al mondo sia quello di fare esperienza per capire chi siamo veramente e una vita certo non basta. Come dici tu, ci sono bambini saggissimi e vecchi che non sanno ancora scegliere, credi sia un caso? Sulle scelte, quelle le facciamo ogni momento ma servono tutte a “progredire”…e non sei seriosa, questi argomenti stanno molto a cuore anche a me… 🙂

        Mi piace

  4. Mi diverte un sacco leggere le tue argute riflessioni ma, al tempo stesso, poni dei problemi esistenziali che mi attorcigliano le budella.
    Il sommo poeta che ha tormentato almeno cinque dei miei anni di scuola ebbe a dire:
    “Considerate la vostra semenza:
    fatti non foste a viver come bruti,
    ma per seguir virtute e canoscenza”
    Tu, come al solito, rimetti tutto in discussione! Ciao!

    Liked by 1 persona

    1. Grazie Piero! Certo che più vado avanti e meno ne capisco e questo è il terribile paradosso…avere qualcosa di preconfezionato in fondo è più comodo e ci permette di dilettarci coi nostri giochini della vita quotidiana…cercare di capire di più è come far sollevare un bilanciere da 80 chili ad un ragazzino. Non ne abbiamo ancora le capacità, anche se pare che il nostro cervello potenzialmente (solo potenzialmente) abbia le carte in regola per fare miracoli…il sommo poeta lo ha usato al meglio ed ha creato un piccolo miracolo nella sua opera più maestosa…e parafrasandolo direi: “fatti fummo per seguir virtute e conoscenza, ma più ottenemmo e più crebbe la scemenza” 🙂 passa un bel weekend!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...