Vorrei tornare bambino

Vorrei tornare bambino ma non è una questione nostalgica e di rimpianto, non è un voler tornare indietro nel tempo per essere più giovane e ricominciare, sto bene così come sono e non rinnego nulla di ciò che ho fatto.
Ma quando ero bambino il mondo era più semplice, era un mondo perfetto. Bè, in effetti non lo era ma io lo vedevo così e mi sembrava di dominarlo quel mondo. Mi nascondevo sotto il tavolo convinto che non mi vedessero, avevo protezione da chi mi voleva bene davvero, mi svegliavo euforico la mattina con la curiosità di scoprire le novità della giornata e le novità di un bambino sono inversamente proporzionali alle preoccupazioni di un adulto al mattino. Il timore ha preso il posto della curiosità.
Se qualcosa andava storto potevo simulare un mal di pancia o di denti e ricevere affetto incondizionato, perchè mi credevano anche se palesemente mentivo. Adesso non mi credono più neanche se dico la verità e questo è un bel casino.
Vorrei tornare bambino perchè il Natale contava qualcosa, lo aspettavo un anno intero coi suoi regali, invece quando arriva adesso mi intristisco e non vedo l’ora che passi coi suoi bidoni.
Vorrei tornare bambino perchè mi stupivo per tutto, ogni cosa era nuova, credevo alle persone ed a tutto ciò che mi dicevano, perchè se erano più grandi di me (e non ci voleva molto) portavo loro rispetto e credevo che avrebbero costruito per me un mondo migliore, ma mi sbagliavo.
Vorrei tornare bambino perchè avevo amici che credevano che saremmo stati amici per sempre e non ci saremmo mai ingannati, regalandoci figurine che per noi erano tutto ed era la più grande manifestazione di affetto che potesse esistere. Oggi, a parte alcuni di loro, mi sono rimaste solo le figurine.
Vorrei tornare bambino perchè un lunedì era un giorno come gli altri ed il venerdì non significava nulla.
Vorrei tornare bambino per sbucciarmi le ginocchia cadendo dalla bicicletta o giocando a pallone perchè erano ferite che guarivano in fretta, quasi delle medaglie che sfoggiavi con orgoglio a dimostrazione di un coraggio infantile che nell’ambiente significava molto, più di un capo firmato. Le ferite dei grandi non sanguinano ma neanche si rimarginano così facilmente e te le porti appresso nascondendole perchè sono una debolezza di cui ti vergogni.
Vorrei tornare bambino perchè non c’era una stagione adatta per mangiare un gelato, mentre adesso il gelato in inverno non va più di moda.
Vorrei tornare bambino per avere la libertà di porre domande stupide a chiunque e la risposta in fondo non mi interessava, mentre adesso le domande stupide ce le poniamo tra adulti e ci aspettiamo risposte intelligenti che spesso non comprendiamo.
Vorrei tornare bambino per giocare di nuovo a nascondino per non farmi trovare, mentre adesso per non farmi trovare devo raccontare bugie senza contare sino a dieci.
Vorrei tornare bambino perchè avevo voglia di crescere e di imparare ed il tempo era mio amico, oggi la voglia è rimasta ma ho perso un altro amico.
Vorrei tornare bambino per godermi ogni singolo istante della vita presente senza pensare al passato perchè è troppo poco o al futuro perchè è troppo…

69 comments

  1. Un mio manager secondo me ha il grande privilegio di aver conservato l’animo del bambino. Quando ho bisogno di avere uno sguardo differente sulle cose, più aperto e accogliente, mi affido a lui.

    Liked by 1 persona

  2. Che bello quello che hai scritto, Simo :-)))) Lo so, lo hai scritto con uno stato d’animo che non si può non percepire; non scherzi mica tu quando vuoi l’attenzione sulla passione che metti nello scrivere 🙂 Eppure … anche se il tema è molto serio e importante, i tuoi modi sono riusciti ancora una volta a commuovere, stavolta (per quanto mi riguarda) di infinita tenerezza …
    Bravo!!!!! ^__________________^

    Mi piace

  3. la parte su cui mi sono focalizzato in questo post per me è stata questa:

    queste cose assumono questo peso solo da adulto, da bambino non avresti mai potuto scrivere ciò che hai scritto in questo post, ciò non le rende meno vere o meno belle.. ma il peso che puoi dargli da adulto non potevi darglielo da bambino, quindi se ora tu non fossi diventato un adulto quelle cose che hai descritto per il te bambino sarebbero state solamente normalità.

    Infondo da bambini tutti vogliono essere adulti… c’è qualcosa di profondamente intricato nella nostra mente umana… che ci allontana dal vivere serenamente il momento..

    Liked by 1 persona

    1. Sempre stimolanti i tuoi commenti… in effetti è vero, è come se nel corso della vita fossimo tante persone diverse a seconda dei periodi che viviamo e delle esperienze che facciamo. Non sono neanche lo stesso dei 15 anni o dei 20 o dei 30 o dei 40… e se ci rifletti, in 15 anni non abbiamo più una cellula che sia la stessa perchè si sono tutte rinnovate…quindi continuiamo ad essere sempre noi ma con corpo e mente nuovi…questo è certamente un punto a favore delle teorie mistiche che affermano che non siamo soltanto un corpo… 😉 Ciao Erik!

      Liked by 1 persona

      1. infatti, qualche tempo fa riflettendoci con amici dissi che è come se noi morissimo più volte nel corso della vita per poi rinascere all’interno dello stesso corpo con residui consci di memoria… non mi capirono in molti ma quello che hai descritto è proprio quello che intendevo…

        Ciao Gigi, sono i tuoi post a stimolare le mie riflessioni.. 🙂

        Liked by 1 persona

  4. Eravamo noi a guadare la vita in modo diverso come tu scrivi e possiamo lo fare ancora adesso se lo vogliamo , che se ne frega di quello che dirà la gente intorno , bon ok nascondersi sotto il tavolo in reunione forse di no
    Abbiamo la fortuna di avere nascosto dentro di noi questo bambino sorridente , euforico …certi non hanno mai conosciuto questa “insouciance” e non possono ritrovarla , tu l’hai nel cuore lo so da tanto tempo 😉

    Liked by 2 people

  5. Ciao Gi! Hai ragione, quante cose si perdono per strada crescendo. Però sai cosa c’è? Tu dovresti solo risvegliarlo il bambino che è in te! Perchè lui non se n’è andato. Io ogni tanto lo faccio ed è bellissimo! Buona giornata Gi. 😘

    Liked by 3 people

  6. Oh Giggi, hai svegliato ricordi d’infanzia in me.. mi ahi commossa… anche io vorrei spesso tornare essere bambina stare con i miei e vedendo il mio mondo come un paradiso dove sono nascosti le grande emozioni della infanzia e adolescenza…

    … ma sono qui in un mondo che si trasforma giorno dopo giorno in un incubo da cui non riesco svegliarmi..

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...