Gigi Faggella: il mio downshifting

Il mio amico Federico ha voluto concedermi l’onore di postare una mia intervista sul suo interessantissimo blog. Gli ho detto che c’era il rischio di perdere un sacco di follower, anche per i contenuti dei suoi post ma lui ha insistito e quindi ribloggo il tutto in cui si parla un pò di me, anche per spezzare i soliti argomenti scientifici ed esoterici che vi propino…

Federico Chigbuh Gasparini

Oggi, mio caro lettore, ti presento un’intervista atipica poiché Gigi Faggella è una persona di successo che ha fatto downshifting, cioè ha ridimensionato il suo stile di vita per vivere più in sintonia coi suoi valori.

Una lettura molto interessante anche perché questo blogger ha un grande talento per la scrittura e ha un blog che merita di essere visitato.

Fidati, ne uscirai arricchito.

Buona lettura!

* * *

Quanti anni hai e dove vivi?

Ho compiuto da poco 55 anni e risiedo a Milano. Uso il brutto termine “risiedo” perché in realtà non ci sono quasi mai, infatti da più di un anno passo la maggior parte del mio tempo in un paesino di montagna che mi offre quella tranquillità di vita a cui ho sempre anelato.

Qual è stato il tuo percorso di studi e dove lo hai svolto?

Formazione superiore classica nel liceo della mia città…

View original post 1.073 altre parole

17 comments

  1. Anche io da quando ho lasciato il mio impiego al magazine dove ero caporedattore ho fatto downshifting. Non sono pentita, ho scoperto l’incommensurabile valore del tempo. Sono passati quattro anni e la mia vita è cambiata in meglio. Ho aperto il mio sito, ho iniziato collaborazioni di valore, sono consulente di piccole realtà imprenditoriali che mi piacciono. Certo, guadagno meno di prima ma non sono più vittima di un consumismo che al tempo era solo un succedaneo di tutto il tempo che sottraevo a me, ai miei desideri, alla mia richiesta di silenzio. Capisco benissimo la tua scelta.

    Liked by 2 people

  2. Ancora una volta mi sento estremamente vicino alla tua ideologia di vita con la differenza che non mi sento ancora libero per fare il “salto” nonostante in questo momento ho la netta sensazione che la mia strada possa essere simile … infondo credo che la serenità possa essere più determinante e duratura della felicità…. 🙂

    Liked by 1 persona

    1. Potevo intuirlo anche senza conoscerti. Credo che quando ti renderai conto che sarà arrivato il momento, anche tu farai quel salto per cercare, come hai giustamente detto tu, una serenità duratura invece che sprazzi di effimera felicità… 😉 Ciao Erik!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...